Info e contatti

Indirizzi di posta elettronica degli uffici:

Informazioni Generiche:  info@comuneroccafiorita.gov.it

Ufficio Anagrafe:  anagrafe@comuneroccafiorita.gov.it

Ufficio Ragioneria:  ragioneria@comuneroccafiorita.gov.it

Ufficio Tecnico:   tecnico@comuneroccafiorita.gov.it

Ufficio Segreteria:  segreteria@comuneroccafiorita.gov.it

Ufficio del Segretario:  segretario@comuneroccafiorita.gov.it

Ufficio del Sindaco:  sindaco@comuneroccafiorita.gov.it

Ufficio Tributi:  tributi@comuneroccafiorita.gov.it

Ufficio Polizia Municipale:  poliziamunicipale@comuneroccafiorita.gov.it

A Roccafiorita si arriva percorrendo la strada provinciale 12, che inizia a nord di Sant’Alessio e che si snoda dolcemente fino alla frazione di Scifì, tra agrumeti e ulivi, costeggiando il greto del torrente Agrò. Guardando dall’altra sponda si può ammirare la Chiesa normanna di SS. Pietro e Paolo.

Dopo Scifì il percorso comincia ad insinuarsi tra le colline e si giunge così alle strette curve del passo Murazzo; comincia a questo punto una serie di tornanti che fanno intravedere paesaggi diversi e sempre più ampi. Superata Limina, la strada prosegue in mezzo a campagne odorose e verdeggianti, fino giungere a Roccafiorita.

Lasciata la Statale 114 al bivio di Letojanni, si intravede un percorso di circa 19 chilometri della strada provinciale 11, fatto di una serie di tornanti più o meno comodi che affiancano il fiume Chiodaro, che nasce dalle falde del monte Kalfa.

Superando il bivio per Gallodoro si incontra un paesaggio caratteristico che presenta rocce colorate dagli effetti suggestivi, una bella cascata e una galleria scavata nella viva roccia calcarea.

La strada continua salendo verso i centri abitati di Melia e Mongiuffi in un paesaggio sempre più vario: il verde degli agrumi vicino al fiume, contrasta con il brullo della parte opposta il quale, risulta punteggiato da ginestre, fichi d’india, vigneti, querce e alberi d’ulivo.

Superato Mongiuffi Melia e il bivio che porta al Santuario della Madonna della Catena, restano pochi chilometri per giungere a Roccafiorita; il paesaggio diventa più ampio, fino a giungere alla caratteristica “Fontana” che dà il benvenuto con lo scrosciare dell’ acqua fresca e pura.

E’ praticamente impossibile perdersi, in quanto la sommità del monte Kalfa è un riferimento inconfondibile che segue il viaggiatore lungo buona parte del tragitto.

Chi non intendesse intraprendere il viaggio in macchina, esiste un buon servizio pullman di linea, che più volte al giorno, collegano Roccafiorita con S.Teresa di Riva

Dall’autostrada A18 (Messina- Catania)

Uscita Taormina Km 22

Uscita Roccalumera Km 25

Dalla Strada Statale114

Bivio S.P. 11 Letojanni – Km 19

Bivio S.P. 12 S.Alessio Siculo –Km 19

Stazioni ferroviarie

Stazione S. Teresa di Riva Km 21

Stazione S.Alessio Siculo Km 20

Stazione Taormina-Giardini Km 23

Aeroporti

“Fontanarossa” Catania Km 79,2